Vita da ciclista

Training tecnico per bambini: i 10 migliori esempi

Sarah Schwarz
Sarah Schwarz

Se vostro figlio pedala già con abilità è giunto il momento per qualche esercizio particolare. I piccoli esercizi di destrezza sono molto divertenti e permettono a vostro figlio di migliorare le proprie abilità di guida attraverso il gioco. È infatti importante gestire bene la bicicletta in tutte le situazioni: sul sentiero, nel parco o nel traffico stradale.

Inforcate la bicicletta e si parte…

stop, non così veloce! Portatevi anche un paio di oggetti utili, come coni o scatolette, piccole palle e gesso per il suolo. Date libero sfogo alla creatività, i vostri figli non si annoieranno e si divertiranno un mondo!
Scegliete un luogo sicuro, dove ci sia abbastanza spazio per prendere la rincorsa e ci siano un paio di percorsi. Spiegate innanzitutto il gioco o fate vedere l'esercizio e poi lasciate il campo alla vostra prole.


Gioco #1 – Training curve

Cerchi: girate in cerchio e chiedete a vostro figlio di seguirvi con un po' di distanza. Dopo ogni giro restringete il cerchio sempre di più.

Otto: disegnate un grande otto sull'asfalto e chiedete a vostro figlio di girare prima in una direzione e poi nell'altra. Forse per vostro figlio una direzione sarà più semplice dell'altra, è del tutto normale, quasi tutti abbiamo un lato più forte.

Livello avanzato: se vostro figlio è già un ciclista esperto può provare a percorre i cerchi e gli 8 con una mano sola sul manubrio. Gioco #4 vi mostra come vostro figlio può allenarsi a guidare la bicicletta con una mano sola.

Gioco #2 – Restare nella corsia

Spesso lo spazio per i ciclisti è limitato, per esempio nelle piste ciclabili e, naturalmente, sui sentieri. Lo scopo del gioco è restare nella corsia!
Disegnate due linee parallele sul terreno, formando un corridoio. Vostro figlio deve provare a circolare nel corridoio senza toccare le linee esterne.
Così potete rendete l'esercizio più complesso: restringete sempre di più il corridoio verso la fine o disegnate una spirale, come ad esempio una chiocciola e chiedete a vostro figlio di percorrerla dall'esterno all'interno senza oltrepassare le linee.


Gioco #3 – Slalom

Per evitare gli ostacoli è importante essere in grado di sterzare con sicurezza e abilità.
Per i primi tentativi di slalom sistemate i coni ad una sufficiente distanza gli uni dagli altri.
Potete rendere il gioco più difficile riducendo progressivamente la distanza degli ostacoli. Oppure disegnate una linea di partenza e arrivo dopo il percorso e cronometratevi a vicenda: divertimento garantito per vostro figlio :D

 

Gioco #4 – Guida con una mano sola

Vostro figlio deve essere in condizioni di poter guidare con sicurezza e controllo anche solo con una mano sul manubrio. È una preparazione importante alla guida nel traffico stradale, nel quale vostro figlio deve segnalare con un chiaro gesto della mano in che direzione intende girare ad un incrocio. Come sempre vostro figlio dovrà iniziare un po' alla volta!

Fase 1: vostro figlio avanza a velocità media senza pedalare e inizia ad allentare la presa di una mano sul manubrio. Poi lascia brevemente la presa. Passo dopo passo può allontanare la mano dal manubrio. Se ci riesce con sicurezza può provare a pedalare contemporaneamente.

Fase 2: tenete una palla in mano e stendete il braccio all'altezza della spalla di vostro figlio. Ora vostro figlio prende un po' di slancio e cerca di afferrare la palla mentre vi passa davanti, senza uscire dalla corsia.

 

Gioco #5 – Avere una visione completa

Nel traffico stradale in particolare è importante che vostro figlio presti attenzione in modo attivo all'ambiente circostante e si guardi le spalle prima di svoltare o entrare in un incrocio.
Potete allenare questo sguardo consapevole chiedendo a vostro figlio di passarvi davanti in bicicletta e mostrandogli un numero con le dita o reggendo un oggetto. Il vostro bambino deve guardarsi le spalle, riconoscere il numero mostrato o l'oggetto e chiamarvi.


Gioco #6 – Frenata di precisione

Che si tratti di fermarsi ad un stop o di fronte ad un ostacolo inevitabile, per muoversi nel traffico con sicurezza è necessario padroneggiare l'abilità di frenare in modo controllato. Con un po' di esercizio vostro figlio imparerà velocemente.
Disegnate una linea di frenata o mettete in fila un paio di coni. Poi toccherà a vostro figlio: prendere lo slancio, dirigersi verso la linea a velocità media, frenare per tempo e fermarsi prima della linea di stop o, ancor meglio, sulla linea stessa. Segnate sempre il punto di arresto sul terreno. In questo modo vostro figlio vedrà i suoi progressi e con il tempo si avvicinerà sempre di più alla linea di frenata senza toccarla. La velocità può essere progressivamente aumentata.

Alternativa: potete trasformare il gesto di frenata anche in un esercizio di equilibrio. Il fondo deve essere morbido, per esempio un prato. Vostro figlio prende lo slancio e frena in modo controllato fino a fermarsi. Senza dover poggiare i piedi vostro figlio continua subito ad avanzare. Consiglio: mantenete i pedali in posizione orizzontale, così funziona facilmente e ci si diverte sacco!

Gioco #7 – In equilibrio

Quasi sempre si impara rapidamente ad andare veloce. Ma bisogna allenarsi anche ad andare piano ed è un ottimo esercizio per migliorare l'equilibrio di vostro figlio.
Potete fare una piccola gara: si parte dalla linea di via. Vince chi avanza molto lentamente e arriva per ultimo alla meta senza poggiare i piedi a terra.

Variante più difficile: disegnate un rettangolo di circa un metro per due metri sul terreno. Vostro figlio prova a stare il più a lungo possibile fermo in equilibrio all'interno del rettangolo. Il gioco finisce non appena tocca i piedi a terra. Cronometrate anche qui i tempi e fate anche voi un tentativo.


Gioco #8 – Restare in piedi

Quando va in bicicletta vostro figlio sta ovviamente seduto in sella per gran parte del tempo. Ma i percorsi sconnessi e le irregolarità del terreno possono essere ammortizzati meglio se si sta in piedi. Anche in discesa si guida la bicicletta tendenzialmente in posizione eretta. Esercitatevi quindi in questa importante posizione di base con vostro figlio:
Avanzate su un percorso dritto a velocità media, smettete di pedalare, impostate i bracci della manovella parallelamente al terreno, sollevatevi in piedi, con gambe e braccia leggermente piegate per attutire i colpi, i gomiti sono rivolti verso l'esterno, le spalle sono posizionate sul manubrio, orientate i fianchi centralmente sul movimento centrale e ultimo ma non per importanza: lo sguardo resta rivolto in avanti.


Gioco #9 – Sollevare la ruota anteriore

Lo si impara una volta e non si dimentica più! Se vostro figlio riesce a sollevare leggermente la ruota anteriore nel momento giusto, sarà in grado letteralmente di fluttuare sugli ostacoli come radici e bordi del marciapiede. Per poter svolgere questo esercizio avanzato vostro figlio deve avere un buon controllo della bicicletta.

Funziona così: pedalare, sollevare la ruota anteriore poco prima dell'ostacolo, piegare le braccia e sollevare leggermente verso l'alto il manubrio. Vostro figlio potrà aiutarsi spostando il baricentro leggermente verso dietro. Quando sarà salito, potrà staccare la ruota.
La sfida consiste nel trovare il momento giusto per sollevare la ruota anteriore. Priva di provare con i bordi del marciapiede vostro figlio dovrebbe allenarsi innanzitutto sulle superfici piane.

 

Gioco #10 – Ruota che scivola

Sulla ghiaia molti bambini si sentono a disagio. Ciò è dovuto spesso alle frenate incontrollate o repentine che spesso li fanno scivolare o cadere. Per evitare che vostro figlio cada, dovreste abituarlo progressivamente alla guida e alle frenate della bicicletta su terreni scivolosi, facendo alcuni tentativi giocosi:
L'ideale sarebbe esercitarsi su una strada ghiaiosa, piana e poco trafficata o su un sentiero nel bosco. Segnate nuovamente una linea di stop. Nei primi tentativi vostro figlio dovrebbe avanzare a velocità ridotta e cercare di fermare la bicicletta prima della linea di stop. Potete segnare nuovamente i punti di stop in modo che vostro figlio si possa orientare e avvicinarsi poco a poco alla linea di stop.
Spiegate a vostro figlio che il fogliame e la segnaletica orizzontale come le strisce pedonali potrebbero diventare scivolose quando piove.

Vi auguriamo un allenamento di successo e tanto divertimento!