Tutto sulle bici

Ecco come iniziare ad andare in bicicletta

Sarah Schwarz
Sarah Schwarz

Il momento in cui vostro figlio percorre da solo i primi metri con la bici ha qualcosa di magico, per vostro figlio e per voi. E la cosa fantastica è che, una volta imparato, non ce ne si dimentica più!

All'inizio della carriera in bici, ciò che conta davvero è che vostro figlio si diverta sulle due ruote. Come? Ve lo sveliamo in quest'articolo e vi diciamo anche come sostenere il vostro bambino in maniera ottimale nel suo processo di apprendimento.


Prima vediamo un paio di punti importanti quando si tratta di imparare ad andare in bicicletta
: i primi passi sulle due ruote sono spesso accompagnati da insicurezza e, a volte, anche paura (di cadere), per questo è ancora più importante creare le giuste condizioni di sicurezza per vostro figlio.

  • Solo una bicicletta a misura di bambino garantisce divertimento e sicurezza. Inoltre, è fondamentale per imparare davvero bene a usare la bici. Di seguito vi spieghiamo perché una bicicletta adatta ai bambini fa la differenza.
  • Ci saranno anche delle cadute. Ovviamente l'ideale è che vostro figlio non si faccia male subito. La regola d'oro è: mai senza casco! Assicuratevi che sia seduto bene. È una buona idea usare anche guanti da ciclista e protezioni per gomiti e ginocchia per proteggere la pelle delicata del bambino dalle sbucciature. Inoltre, trasmettono sicurezza a vostro figlio.
  • Per esercitarsi con la bici è bene trovare una zona sicura lontana dal traffico e da altri fattori di stress, ad esempio un cortile interno, un parco o una strada tranquilla, nella quale i bambini possano giocare e il traffico sia limitato. Per i primi incerti tentativi, vanno ancora meglio un prato o il bosco, così i vostri piccoli piloti ancora inesperti potranno atterrare sul morbido.
  • Evitate le rotelle! Anche se noi genitori abbiamo fatto fatica a imparare ad andare in bici con due rotelle traballanti, non c'è motivo di rendere ancora più difficile l'apprendimento a vostro figlio. Le rotelle danno a vostro figlio una falsa sensazione di sicurezza e rendono più difficile lo sviluppo di un buon senso dell'equilibrio. Inoltre, il successivo passaggio alla bici senza rotelle diventa ancora più complicato, perché vostro figlio dovrà imparare da zero a mantenere l'equilibrio. Il nostro consiglio è, ovviamente:


Viva la bici senza pedali!

Grazie alla bicicletta senza pedali, è ancora più facile per i bambini imparare a stare sulle due ruote. Il nostro motto è: l'importante è divertirsi. Con questo fantastico mezzo di trasporto, persino i più piccoli possono imparare divertendosi a muovere i primi passi con la bicicletta e abituarsi gradualmente alla bellissima sensazione di scivolare sulla strada. 

All'inizio, vostro figlio avrà spesso i piedi a terra o spingerà semplicemente in avanti la bici senza pedali tenendola fra le gambe. Ma passo dopo passo, si sentirà più sicuro e solleverà sempre più spesso i piedi, allenando così il suo senso dell'equilibrio. Dopo poco tempo, riuscirà a scivolare su distanze sempre maggiori, svilupperà il senso della velocità e inizierà a cambiare anche direzione. Sarebbe meglio che sulla bici senza pedali fosse montato un freno sul cerchione adatto ai bambini, in questo modo vostro figlio potrà prendere dimestichezza con il freno manuale ancora prima della sua prima bicicletta con i pedali - un altro ostacolo in meno nel successivo passaggio a una bici con i pedali :) Vi consigliamo anche delle buone calzature, perché all'inizio i bambini appoggiano spesso i piedi a terra per frenare. A proposito, in quest'articolo scoprirete perché i freni a contropedale sono controproducenti e perché ve li sconsigliamo.


Sui pedali, partenza, via!

Vostro figlio sa già andare benissimo con la bici senza pedali? Allora non gli resta che imparare a pedalare e, in genere, questo passaggio avviene rapidamente. Anche se vostro figlio non ha ancora provato la bici senza pedali, ci può riuscire comunque, non vi preoccupate! Ecco come:

  1. Prima di tutto, prendetevi un po' di tempo per mostrare a vostro figlio il principio della pedalata: sollevate la ruota posteriore e muovete i pedali in avanti. In questo modo, il bambino capirà l'interazione fra pedivella e ruote. Mostrategli anche cosa succede quando si frena. A questo punto, il bambino avrà sicuramente voglia di provare a pedalare.
  2. È del tutto normale che vostro figlio sia un po' nervoso di fronte ai primi tentativi sulle due ruote. Trasmettete sicurezza a vostro figlio, ad esempio appoggiandogli delicatamente le mani sulle spalle o sorreggendolo lievemente con una mano sulla sella e camminando di fianco a lui mentre pedala. Prendendo un po' di velocità, si impara in fretta a mantenere l'equilibrio.
  3. Il grande momento sta per arrivare! Non appena vostro figlio riesce a pedalare e mantenere l'equilibrio, potete togliere poco a poco le mani che lo aiutavano e lasciarlo andare da solo. Restategli comunque vicini e camminate di fianco a lui mentre pedala per fermarlo all'occorrenza o, se perdesse l'equilibrio, afferrarlo in tempo ed evitare una caduta.
  4. Dopo qualche tentativo, il bambino potrà provare da solo a frenare. Il modo migliore per farlo è: attivare la leva del freno e mettere i piedi a terra.
  5. All'inizio, alcuni bambini hanno ancora difficoltà ad partire da soli. Ecco come riuscirci: la gamba dominante va posizionata sul pedale a ore 13 (se prendiamo come riferimento l'orologio), cioè quello con il quale ci si dà la spinta per muoversi in avanti. A questo punto, vostro figlio spingerà con il piede sul pedale e, contemporaneamente, solleverà da terra la gamba libera. In alternativa potrà, proprio come sulla bici senza pedali, mettersi in marcia e, una volta acquistata abbastanza velocità, sollevare i piedi e portarli sui pedali. Un terreno leggermente in discesa può rendere ancora più facile questo processo.


L'importante è che anche voi genitori siate rilassati e tranquilli durante questi primi tentativi. Siate pazienti e incoraggiate vostro figlio, se non ci riesce subito. Non fissatevi assolutamente degli obiettivi troppo alti, è meglio, invece, allenarsi regolarmente un paio di minuti. Per incoraggiare vostro figlio potete, ad esempio, cercare un posto in cui ci siano anche altri bambini che si stanno avvicinando alle due ruote: l'entusiasmo è contagioso e vostro figlio imparerà sicuramente osservando gli altri.  

Con il tempo, vostro figlio acquisterà sempre più coraggio e sicurezza e non ci vorrà molto prima che possa affermare con orgoglio: "So andare in bicicletta!".


A che età un bambino dovrebbe imparare ad andare in bicicletta?

Nei bimbi più piccoli, le abilità motorie e cognitive sono ancora in fase di sviluppo. Fra queste vi sono le competenze di base dell'andare in bicicletta, come il senso dell'equilibrio, la destrezza nell'uso delle mani e delle dita, la capacità di orientarsi e di reagire. Il momento giusto per imparare ad andare in bici non dipende quindi dall'età, ma dallo stadio di sviluppo individuale del bambino. Alcuni bambini imparano ad andare in bicicletta quando vanno già a scuola, altri sfrecciano con abilità sulla bici senza pedali già a quattro o persino tre anni e passano poi molto facilmente alla bicicletta con i pedali. Se lo sviluppo motorio di vostro figlio non è ancora completo, le difficoltà e gli insuccessi sulle due ruote potrebbero fargli perdere presto la voglia di andare in bici o, peggio ancora, causargli la paura di andarci. E non vogliamo assolutamente che questo succeda! Per questa ragione, è meglio che vostro figlio si scateni per un po' con la bici senza pedali e passi poi alla bicicletta con i pedali quando si sentirà pronto.

In generale, vostro figlio dovrebbe trovare da solo la voglia e l'interesse di provare ad andare in bicicletta. Se gli fate pressione, otterrete molto probabilmente l'effetto contrario a quello desiderato. Se gli date l'esempio con il vostro hobby della bici e lo portate fin da piccolo a fare delle belle escursioni con voi seduto sul suo seggiolino o nel rimorchio per bambini, il fascino per la bicicletta e la voglia di provare verranno sicuramente da soli.