Vita da ciclista

Ottimi aiutanti per le vostre gite in bici

Sarah Schwarz
Sarah Schwarz

Borraccia, lucchetto, camera d'aria...per fare un giro in bici non basta avere la bicicletta, serve qualcosina in più. Avere gli accessori giusti non solo è pratico, ma rende i vostri tour anche più confortevoli e sicuri. Quali sono i must da avere e cosa potete lasciare a casa?

In generale, l'attrezzatura da portare dipende ovviamente dalla durata prevista del vostro tour. Dovete avere con voi tutto il necessario, senza però essere carichi come dei muli. I bambini che già sanno sfrecciare da soli in bicicletta vogliono sicuramente una borsa tutta loro per portare con sé i gadget e i tesori più importanti. Per questo abbiamo creato una piccola guida con gli accessori woom più utili che possono aiutare vostro figlio a divertirsi ancora di più in sella alla sua bici. Inoltre, vi sveliamo tutti i pesi extra di cui potete fare a meno.

Borsa da bicicletta

Quando fate un giro in bici, uno zaino grande con dentro la merenda e tutto l'equipaggiamento non è adatto per vostro figlio perché gli fa perdere stabilità. Per un divertimento senza pensieri, invece, quello che ci vuole è una borsa da bicicletta: in questo modo, infatti, vostro figlio può sistemare direttamente sulla bicicletta l'attrezzatura più importante o qualche piccolo "souvenir" dal tour, senza appesantirsi la schiena. Nostra versatile borsa AMIKO è la compagna ideale in ogni avventura e offre spazio a sufficienza per gli accessori più utili. Ma l'avventura continua anche dopo essere scesi di sella: per questo, la borsa si può staccare facilmente dal manubrio e, grazie al moschettone integrato, trasformare in maniera semplice e veloce in un comodo marsupio. 

Se avete molte cose da portare con voi, vi consigliamo di ripartire il peso su più borse. Per un buon equilibrio e un viaggio confortevole, il carico dovrebbe essere ripartito in modo omogeneo tra lato destro e lato sinistro. La regola d'oro per la ripartizione del peso tra la ruota anteriore e quella posteriore è un rapporto 60:40.

Borraccia

Un giro in bicicletta fa venire sete. Soprattutto ai bambini piace andare a tutto gas – e poi sono molto assetati. Chi pedala dovrebbe avere sempre la borraccia a portata di mano e il portaborraccia montato sulla propria bici. In questo modo, vostro figlio si può rinfrescare in qualsiasi momento – anche se vi ha già seminato. ;) Nella confezione della nostra borraccia in acciaio inossidabile GLUG è incluso il portaborraccia adatto, costruito in modo che vostro figlio possa inserire comodamente la borraccia dal lato.

Tenete a mente che spesso i bambini quando sono in giro si dimenticano di bere con regolarità. Conviene perciò inserire delle brevi pause per rinfrescarsi anziché aspettare che si faccia sentire la sete.

Campanello

Un campanello è importante, sia nella natura che nel traffico cittadino: consente infatti a vostro figlio di segnalare per tempo la sua presenza e prevenire così incidenti con pedoni o altri ciclisti. In molti Paesi, poi, il campanello è obbligatorio per circolare sulle strade. Quando montate il campanello, ricordatevi che vostro figlio lo deve poter raggiungere comodamente con il pollice senza staccare la mano dalla manopola. Così con le altre dita ha sempre il controllo del volante e in caso di emergenza può frenare in modo veloce e sicuro. I nostri squillanti campanelli VIENNA BELL e BING si azionano facilmente con il pollice e hanno un tono chiaro e distinto – anche nel traffico cittadino, vostro figlio non passerà inosservato.

Luci

Può capitare: siete andati a fare un giro in bici con vostro figlio e vi state divertendo così tanto che perdete la cognizione del tempo. O magari, per un altro motivo, il giro dura più del previsto. Improvvisamente inizia a fare buio. Diventa perciò fondamentale vedere ed essere visti. Le luci giuste sulla bici non solo rendono vostro figlio più visibile agli altri veicoli sulla strada, ma in moltissimi Paesi sono obbligatorie per legge. Tuttavia, molte biciclette non hanno le luci di serie. Non c'è problema! Ci sono infatti dei modelli molto pratici che potete montare sulla bici di vostro figlio, come le nostre luci CYCLOPE. Bastano pochi, facili gesti per fissarle sulla bici e si ricaricano semplicemente con un cavo USB. Non dimenticate: quando si tratta della sicurezza dei vostri figli non dovreste cercare di risparmiare sul peso.
Certo, quando siete in giro in bici con i vostri figli non volete lasciare nulla al caso. Abbigliamento da pioggia, maglione, attrezzi: prima che ve ne accorgiate, lo zaino è già stracolmo. Ma dovete veramente essere preparati per ogni condizione meteo e ogni possibile guasto?

 

Troppi indumenti, sbagliati e troppo pesanti

Per organizzare bene un tour non basta solo scegliere un buon percorso. Può essere utile, ad esempio, anche a dare un'occhiata al meteo. In questo modo, sarete sicuri di avere con voi solo l'abbigliamento adatto:

  • se le previsioni annunciano una splendida giornata di sole, mettete in borsa solo il costume da bagno e un piccolo asciugamano. Gli indumenti da pioggia possono restare tranquillamente nell'armadio. È ovvio, no?
  • Quando siete in giro con i bambini è sempre una buona idea avere un paio di calzini da bici in più. A volte, infatti, studiare da vicino una grossa pozzanghera può essere una tentazione irresistibile. Un'altra cosa che non dovrebbe mai mancare è una t-shirt di ricambio. Se vostro figlio si è bagnato la maglietta facendo un salto nel ruscello è meglio che non continui il tour a petto nudo: c'è il rischio che si prenda una scottatura! Una maglia bagnata o impregnata di sudore non solo è scomoda per vostro figlio, ma può anche fargli prendere un raffreddore, soprattutto nelle discese in montagna o nei tratti ombreggiati nel bosco.
  • Se partite di mattina, vi consigliamo di controllare velocemente la temperatura esterna fuori dalla porta di casa. Nelle prime ore del mattino, infatti, in primavera e in autunno – e in alcune regioni anche in estate – potrebbe fare ancora un po' freddo. Un giacchetto leggero, una sciarpa a tubo e un paio di guanti dovrebbero bastare, e trovano sempre spazio nello zaino o nella borsa da bicicletta.

 

Lubrificante per la catena, pompa per gli ammortizzatori, chiave per dadi

Non c'è bisogno di essere un'officina su due ruote. Anziché portare con voi ogni genere di attrezzi, è meglio rimettere a posto la bicicletta un paio di giorni prima del tour – o, in caso di dubbi, farlo fare da un meccanico specializzato. Un multitool, una mini-pompa e un kit per riparare le forature o una  camera d'aria di riserva sono accessori immancabili e che vi bastano per fare piccole riparazioni quando siete in giro.

Catena

Uno sguardo al percorso e all'obiettivo del vostro tour vi farà capire se avete davvero bisogno di una catena per la bici. Se volete visitare un parco avventura, lo zoo, oppure andare in piscina, una catena è senza dubbio una buona idea – così potrete legare le vostre biciclette vicino all'entrata. Per andare a trovare ad esempio i nonni o gli zii, invece, potete fare a meno di caricarvi il peso in più se potete lasciare le bici in sicurezza a casa loro. O se quando siete in giro volete fare solo un bel picnic e avete la possibilità di tenere le biciclette sempre sott'occhio.