ULTIMA OCCASIONE: Ottieni fino al −40% sulle biciclette woom – solo fino al 3/12/23!

Tutti in sella per la Giornata Mondiale della Bicicletta!

Sarah Schwarz

Andare in bicicletta è una passione che condividete con vostro figlio? Perfetto, perché la protagonista di questa giornata è proprio la bicicletta, in tutte le sue forme e colori.

Dai primi tentativi sulle due ruote alle avventure sui trail del bikepark: le biciclette rendono il mondo ancora più colorato. Questa Giornata Mondiale della Bicicletta è l'occasione ideale per montare in sella e per dedicare alle nostre compagne fedeli il tempo che meritano...

Buoni motivi per celebrare la bicicletta

La bicicletta non andrebbe festeggiata solo oggi, ma dovrebbe diventare la protagonista di tantissime altre giornate dell'anno. Perché? Di seguito troverete una serie di validi motivi:

  • I bambini che amano andare in bicicletta hanno la tendenza a fare movimento in maniera costante ed è dimostrato che fanno molte cose buone per la loro salute. La strada per andare a scuola ogni giorno si trasforma in un allenamento moderato per tutto il corpo e mette in movimento corpo e spirito fin dal mattino. L'intensità del training è direttamente proporzionale ai benefici che offre: aumenta la massa muscolare, mantiene il cuore e la circolazione in salute e mette di buonumore.
      
  • Anche se non esiste nessun mezzo di trasporto completamente privo di emissioni, la vostra amata bicicletta è la soluzione migliore per l'ambiente e per la vostra salute. Il Ministero dei trasporti tedesco calcola che, se il 30% degli automobilisti tedeschi si spostasse in bicicletta per distanze inferiori ai sei chilometri, si potrebbero risparmiare 7,5 milioni di tonnellate di CO2 all'anno.
  • La bici è un'alternativa economica alla macchina e agli altri mezzi. Non serve fare benzina e c'è anche una notevole differenza di prezzo sulle riparazioni. Inoltre, si trova sempre parcheggio ovunque velocemente, e naturalmente è gratis. Uno studio dimostra che spostarsi in macchina è sei volte più caro che muoversi in bicicletta.
  • Quando si parla di brevi distanze in città e in campagna, la bicicletta vi offre un notevole vantaggio in fatto di tempo, non solo rispetto ai pedoni, ma anche rispetto agli automobilisti e ai mezzi pubblici, soprattutto nelle ore di punta.
  • La bici è un mezzo affidabile di giorno e di sera, con la pioggia e con il sole. Sapete come si dice, "Non esiste il brutto tempo, solo i vestiti sbagliati". La bicicletta vi rende flessibili e vi tempra.


Come festeggerete la Giornata Mondiale della Bicicletta?

Nonostante molti eventi siano stati cancellati, oggi dovreste assolutamente salire in sella insieme ai vostri baby piloti e le loro bici: con o senza pedali, da città, mountain bike o e-bike. Potete fare un bel giro nel bosco immaginando di attraversare una foresta incantata, sperimentare un divertente percorso in slalom, fare un breve tour turistico o semplicemente il tragitto fino all'asilo o alla scuola: non importa dove vi condurrà la vostra avventura, divertitevi in sella e abbandonatevi alla bellissima sensazione del vento fresco sul viso.

Potete anche approfittare di quest'occasione per fare un check-up completo della bici in vista della bella stagione. L'estate è alle porte ed è arrivato il momento di lubrificare la catena e gonfiare le gomme. Una buona idea potrebbe essere quella di renderlo un momento da passare in famiglia: se i vostri figli sono appassionati di bicicletta, vorranno sicuramente assistervi nelle operazioni :)

Comunque sia, oggi dovremmo far conoscere al mondo questa festa eccezionale per aumentare la popolarità. Infatti, come scoprirete fra poco, la Giornata Mondiale della Bicicletta è ancora molto giovane. Ad esempio, potete condividere sui vostri social con l'hashtag #worldbicycleday quello che farete oggi con la vostra bici.

 

Una piccola parentesi sulla storia di questa giornata

Sicuramente conoscete tutti qualche festa curiosa? Ad esempio, la Giornata della Pasta o la Giornata Mondiale dello Strudel? Non ci sono limiti alla creatività, ma c'è da dire che queste giornate non nascono senza motivo dall'oggi al domani. In molti casi, la loro provenienza è sconosciuta, ma non è questo il caso della Giornata Mondiale della Bicicletta.

È iniziato tutto con la Giornata Europea della Bicicletta nel 1998, che viene festeggiata ogni anno il 3 giugno. Oggi come allora, l'obiettivo di questa ricorrenza è di sottolineare i problemi crescenti legati al traffico e di mettere in primo piano i vantaggi e benefici della bicicletta rispetto alle automobili.

Nel 2015, il professor Leszek Sibilski, sociologo e appassionato ciclista, iniziò a lavorare, con molta fatica e mettendoci tutte le sue competenze, per trasformare questa ricorrenza in una festa internazionale. Il suo scopo era quello di rendere la bicicletta ancora più popolare a livello mondiale. Dopo vari articoli sul tema e un duro lavoro di persuasione, c'è finalmente riuscito: il 12 aprile del 2018, una sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione nella quale si stabilisce il 3 giugno come Giornata Mondiale ufficiale della Bicicletta.

Quali sono gli obiettivi della Giornata Mondiale della Bicicletta?

Per comprendere meglio, serve un piccolo excursus politico: con questa giornata, le Nazioni Unite vogliono far sì che tutti gli Stati Membri creino, nel corso dell'anno, azioni volte a rendere la bicicletta un mezzo di trasporto ancora più interessante e sostengano una vera e propria cultura della bicicletta nella società.

  • A questo scopo, gli Stati Membri sono chiamati a tenere in alta considerazione la bicicletta nelle loro strategie e nei progetti di sviluppo, a favorire la mobilità sostenibile e a migliorare le infrastrutture urbane per una maggior tutela dei ciclisti.
  • Inoltre, gli Stati Membri dovrebbero celebrare la Giornata Mondiale della Bicicletta con diversi eventi e iniziative per aumentare la consapevolezza dei cittadini nei confronti della bicicletta e metterne in evidenza i vantaggi. Ormai sono tantissimi gli eventi e le gare organizzati nel corso dell'anno per esaltare la versatilità delle due ruote. E, ovviamente, noi ne siamo felicissimi!

Sei cose che forse non sapete ancora sulla bici

Per concludere, vi proponiamo alcuni fatti bizzarri e degni di nota sulla bicicletta:

  • Nel 1817 il tedesco Karl Freiherr von Drais inventò la prima bicicletta a due ruote, chiamata draisina in suo onore.
  • Sull'isola tedesca di Helgoland è  proibito andare in bicicletta. Solo ai bambini fino ai 14 anni è concesso salire in sella alla loro bici da ottobre ad aprile.
  • Il francese Michel Lotito ha mangiato ben 18 biciclette nel corso della sua vita.
  • A Münster, nota come la capitale tedesca della bicicletta, viene rubata una bici ogni 98 minuti.
  • Il numero di biciclette al mondo supera del doppio quello delle automobili.
  • A New York è proibito andare in bicicletta senza mani e i trasgressori vengono multati.

Non ci resta che augurarvi una buona Giornata Mondiale della Bicicletta!