Tutto sulle bici

La bicicletta: il motore per la crescita dei tuoi figli

Sarah Schwarz
Sarah Schwarz

Darsi lo slancio, sollevare le gambe e partire alla scoperta del mondo! Oggi, il primo contatto con i mezzi di trasporto a due ruote avviene in tenera età, grazie alla bici senza pedali.

Le biciclette con rotelle traballanti sono ormai superate. Negli ultimi anni, infatti, le biciclette senza pedali sono diventate sempre più popolari, perché così anche i bambini più piccoli possono imparare a familarizzarsi con la bici. E ne vale davvero la pena! Non solo, la bici senza pedali è il passaggio preliminare ideale per imparare ad andare in bici ed è il motore per acquisire molte altre capacità:

Voglia di fare movimento

Già quando il bambino gattona, la sua curiosità, la sua voglia di muoversi e la sua gioia di scoprire aumentano ogni giorno. Una volta che il bambino riesce a stare in piedi in modo stabile, è possibile stimolare al massimo il suo crescente bisogno di muoversi grazie alla bici senza pedali. Tuo figlio può davvero sfogarsi e aumentare la quantità di movimenti che è capace di effettuare, in modo giocoso e coinvolgendo tutti i sensi. Così, il bimbo si diverte e può svolgere molte attività diverse.

Lo si impara una volta e non si dimentica più

La bici senza pedali prepara tuo figlio per le pedalate future in modo giocoso e senza stress e insegna al bambino le competenze di base più importanti, come mantenere l'equilibrio, usare il manubrio e frenare. Il bambino impara a coordinare le varie sequenze di movimento e sviluppa così la propria memoria motoria, oltre a sviluppare una buona percezione delle curve e della velocità. In questo modo, quando arriva il momento di utilizzare la bicicletta, il bimbo ha già appreso moltissime competenze basilari e pedalare diventa un gioco da ragazzi!

 

Educazione alla sicurezza

La bicicletta senza pedali permette al bambino di muoversi attivamente nel traffico cittadino già in tenera età (naturalmente solo sul marciapiede) e di vivere esperienze molto formative. Consenti a tuo figlio di familiarizzarsi con le diverse situazioni e i giusti comportamenti da adottare: dove sono i pericoli? Come reagire correttamente? Tieni presente che i bambini hanno una percezione completamente diversa rispetto agli adulti, a seconda del loro stadio di sviluppo e dell'età. Ad esempio, i bambini hanno una vista e un udito non ancora completamente sviluppati, tempi di reazione più elevati e non hanno la consapevolezza diretta del pericolo. Pertanto i tuoi figli hanno bisogno della tua attenzione e prudenza. Per ulteriori informazioni su questo argomento continua a leggere qui.

 

Allenamento

La bici senza pedali favorisce la forma fisica e il benessere mentale. Con ogni movimento il bambino consuma energia; inoltre il suo cuore e i suoi muscoli si rafforzano perché ricevono più sangue e vengono stimolati maggiormente. In generale, i bambini che si muovono molto sono psicologicamente più equilibrati e non hanno il fiatone così rapidamente.

 

Sviluppo motorio e cognitivo

La bici senza pedali consente a tuo figlio di sviluppare le proprie capacità motorie e facoltà mentali: soprattutto nei primi anni di vita il vantaggio per l'apprendimento è enorme. Ai bambini piace farsi coinvolgere in nuove attività e cercare di affrontare le sfide in modo autonomo. Ripetendo costantemente i movimenti, il bambino allena le sue capacità motorie e memorizza i nuovi processi cognitivi. In questo modo, acquisisce consapevolezza del suo corpo e diventa sempre più abile e sicuro di sé nel movimento. Inoltre, i bambini che si muovono molto nella vita quotidiana sono in grado di comprendere meglio le nuove situazioni, orientarsi più efficacemente nello spazio e concentrarsi più a lungo su qualcosa. Questo rende possibili processi futuri più complessi, come andare in bicicletta.


Sviluppo del linguaggio

Lo sapevi che anche lo sviluppo delle capacità motorie, di base e più complesse, è un presupposto fondamentale per lo sviluppo del linguaggio? I bambini captano gli stimoli ambientali tramite gli organi sensoriali, poi li elaborano e reagiscono, ossia comunicano (all'inizio in modo non verbale e poi verbalmente). Muovendosi in modo autonomo il bambino aumenta la gioia della scoperta, poiché vuole iniziare a esplorare l'ambiente circostante da solo e a dare nomi agli oggetti. Ne risulta un arricchimento del vocabolario e della fiducia in se stesso e nelle proprie capacità.
Non solo, per parlare sono necessarie anche spiccate abilità motorie orali e bisogna attivare e coordinare diversi muscoli, nonché gli organi del linguaggio.

Successi e fallimenti

All'inizio il bambino può usare la bici senza pedali come un giocattolo e preferisce spingerla. Quando il bambino si siederà sulla sella per la prima volta, raggiungerà già il suo primo traguardo in modo semplice e veloce. Questo è molto importante quando i bambini si cimentano nell'affrontare nuove imprese, perché i successi sono esperienze positive che rafforzano l'autostima e aumentano la fiducia nel proprio corpo. Ma i bambini imparano anche ad affrontare gli insuccessi e i fallimenti. Non mancheranno piccole cadute e sbucciature alle ginocchia, che fanno parte del processo di apprendimento. È sufficiente motivare i tuoi figli con parole di incoraggiamento e spiegare loro come avrebbero potuto evitare la caduta.

Indipendenza

I tuoi figli siedono da soli davanti al manubrio e diventano davvero capaci di muoversi. Possono coprire distanze più lunghe da soli senza dipendere dal tuo aiuto. Vivono inoltre nuove avventure e il loro raggio di movimento diventa più ampio: che si tratti di fare passeggiate più lunghe o di raggiungere l'asilo nido. Questo comporta anche alcuni vantaggi! :)

Non c'è niente di meglio che montare in sella alla bici senza pedali e andare a scoprire il mondo. Ne vale davvero la pena!