La nostra storia

Fondata nel 2013 in un garage di Vienna da Marcus Ihlenfeld e Christian Bezdeka, due papà appassionati di biciclette, woom in questi anni è cresciuta fino a diventare un'azienda di livello internazionale. Siamo presenti in 30 Paesi: oltre ad Austria, Germania e Svizzera, tra gli altri anche nei Paesi scandinavi, in Spagna, Francia e Italia.  E woom è attiva anche negli Stati Uniti e in Cina.

La storia della nostra azienda nasce dall'idea di due padri pazzi per la bicicletta, Christian Bezdeka e Marcus Ihlenfeld: sviluppare per i loro figli una bici perfetta per la struttura fisica e lo stile di guida dei bambini.

Nel 2013, poi, la prima pietra: Christian e Marcus fondano l'azienda woom in un garage di Vienna – tecnico biomedico laureato in design industriale con esperienza pluriennale nel settore ciclistico il primo, marketing manager attivo nell'automotive l'altro.

Non riuscendo a trovare in Rete abbastanza dati statistici sull'anatomia infantile, Christian studia un nuovo sistema di taglie per adattare al meglio le biciclette alle esigenze e alle proporzioni dei bambini.

Già prima di fondare woom, Marcus aveva insegnato a circa 200 bambini ad andare in bicicletta proprio sulla strada davanti a quel famoso garage, regalando loro momenti unici.


Una crescita dinamica

Negli anni che seguono la fondazione siamo diventati passo passo uno dei produttori di biciclette per bambini più amati e di maggior successo in Europa. Attualmente siamo presenti in 30 Paesi in tutto il mondo. Soprattutto in Germania, Austria e Svizzera woom è tra i leader del mercato, ma il marchio è molto forte anche negli Stati Uniti.