Passa al contenuto principale

Spedizione gratuita per ordini superiori a 59 CHF! L'ordine arriverà a casa tua in soli 5–7 giorni lavorativi!

Mountain-bike

Offroad: Quanto ne sapete di mountain bike? Parte 1

Sarah Schwarz

Negli ultimi anni sono cambiate veramente molte cose nel mondo della mountain bike. Oltre ai continui sviluppi tecnologici per le biciclette stanno nascendo sempre più percorsi da mountain bike con vari tipi di ostacoli. I mountain biker hanno addirittura creato un linguaggio specialistico tutto loro, composto per la maggior parte da termini inglesi. In questo articolo vi offriamo una panoramica  sul trail riding, così potrete parlare con cognizione di causa insieme ai vostri figli quando siete sul sentiero.

Tutti sul trail!


Le strade asfaltate non fanno veramente battere il cuore dei mountain biker, che amano invece pedalare offroad, vale a dire su percorsi lontano dalle strade principali. Nei boschi, sullo sterrato e soprattutto sui trail possono infatti adottare vari stili di guida come piace a loro e soddisfare il bisogno di sfide, avventure e vita nella natura.

Qual è il trail più adatto a voi e ai vostri ragazzi? Scopritelo nella nostra piccola guida ai trail:Trail: l'esperienza definitiva per i mountain biker! Questi stretti percorsi da mountain bike sono presenti in varie tipologie. Alcuni infatti erano inizialmente sentieri per escursioni, altri sono stati creati manualmente, altri ancora con l'impiego di macchinari. A volte il fondo non è compatto e vostro figlio deve mettere in conto diversi ostacoli. Un po' come le piste da sci, anche i sentieri da MTB vengono suddivisi in gradi di difficoltà, contraddistinti ognuno da un colore: facile (blu), medio (rosso), difficile (nero). Vostro figlio può utilizzare questa scala come punto di riferimento per capire se il sentiero è adatto alle sue capacità.

  • Single trail: su questi percorsi stretti, vostro figlio deve sempre mettere in conto la presenza di radici, pietre, scalini e curve a gomito. I single trail sono contrassegnati con il colore giallo, e in ogni caso anche qui viene sempre indicata la difficoltà: molto facile (verde), facile (blu), medio (rosso), difficile (nero). Ovviamente, a seconda del grado di difficoltà sono richiesti un certo livello di abilità, esperienza e resistenza per superare in sicurezza tutti gli ostacoli. L'impegno costante viene comunque ripagato con discese variegate e tanta, tanta azione. Un vero paradiso dei single trail, anche per bambini, si trova a Pod Smrkem (Repubblica Ceca): https://podsmrkem.singltrek.cz
  • Flow trail: si tratta di percorsi per mountain bike solitamente costruiti con l'impiego di macchinari, per lo più con pendenze moderate e, talvolta, piccoli salti. I tracciati sono giocosi, gestibili e prevedibili: si possono quindi completare con scioltezza e fluidità in una volta sola, senza dover fare pause. Questi trail sono dunque tendenzialmente più facili e perciò ideali per bambini e principianti, come ad esempio il sentiero del Fischbacherberg nel Siegerland (Germania): https://www.siegen-guide.de/sport/10612/
  • Downhill trail: il tracciato è costantemente in discesa e presenta ostacoli complessi come gobbe nel terreno, sassi che si staccano, tratti con radici, scalini alti e salti lunghi. Per affrontare questi sentieri bisogna aver perfezionato la tecnica di guida ed essere in forma.
  • Uphill trail: le salite sono le nuove discese! I percorsi in salita sono sempre più amati e, di conseguenza, sta crescendo anche l'offerta. Grazie alle e-mountain bike sei è ora possibile superare anche gli uphill tecnicamente più impegnativi, come ad esempio il trail del Mostalm nella Selva Viennese (Austria)
    https://www.wienerwaldtrails.at/shared/mostalm-trail/
    Ma attenzione: anche se teoricamente è possibile farlo usando un'e-bike, vostro figlio non dovrebbe mai andare in salita su un percorso contrassegnato come downhill. Come descritto sopra, infatti, le bici in direzione opposta corrono a grande velocità.
  • Shared trail: questi percorsi segnalati sono accessibili ai mountain biker e agli escursionisti in entrambe le direzioni, vale a dire sia in salita che in discesa. La massima priorità è dunque il rispetto reciproco: i mountain biker dovrebbero quindi evitare di sfrecciare in curva a tutta velocità. Questi sentieri comuni vengono infatti indicati anche come percorsi fair play.
  • Chicken way: si tratta di sentieri più facili, in cui i vostri bambini possono anche semplicemente aggirare i passaggi più difficili.
  • Trail con blocchi di roccia: questi sentieri presentano numerosi gradini e salti di diverse altezze.

Prima di lanciarsi all'avventura sui trail, vostro figlio dovrebbe comunque aver fatto qualche ora di esperienza sulla mountain bike. Alcuni dei requisiti fondamentali sono la posizione in sella, la giusta tecnica di frenata e un certo livello di forma fisica. Nella nostra checklist potete scoprire l'equipaggiamento indispensabile per ogni tour in mountain bike – per voi e per vostro figlio.

Non mollate! Se volete scoprire tutto sui bikepark leggete la seconda parte del nostro ABC della mountain bike, dove osserviamo più da vicino il paradiso dei mountain biker.