Tutto sulle bici

E-bike, pedelec, city bike elettrica: che differenza c'è? 2ª parte

Sarah Schwarz
Sarah Schwarz

Lo sapevate che il veicolo elettrico più amato in Europa non è l'auto elettrica ma l'e-bike? Questo è possibile anche grazie alla grande varietà di modelli di e-bike, che permette a ciascuno di trovare il mezzo che fa per lui.

Le e-bike, infatti, aiutano a spostarsi in modo flessibile e aprono un mondo di possibilità a tutta la famiglia: il papà porta in giro i bambini su una spaziosa cargo e-bike, i giovani ciclisti possono finalmente tener testa ai genitori appassionati di mountain bike, mentre l'e-bike pieghevole è un veicolo compatto per muoversi in città senza traffico. Ormai ci sono tanti tipi di e-bike quanti i diversi usi possibili. Ma leggete voi stessi:

 

E-mountain bike

Le e-mountain bike hanno lo stesso successo riscosso dai pendant senza motore. Proprio come le "normali" MTB sono equipaggiate per la guida offroad e su terreni sconnessi: hanno un telaio stabile, gomme larghe, un'ammortizzazione sensibile e potenti freni a disco. 

Negli ultimi anni, il segmento delle e-MTB è cresciuto molto. C'è il modello giusto per ciascun livello di abilità e tipo di utilizzo – dalle trail bike all'enduro, passando per il cross country. Un grosso vantaggio è che i motori diventano sempre più piccoli e leggeri, con effetti positivi sulle caratteristiche di guida delle e-MTB; in altre parole, sono sempre più maneggevoli. Questo è un aspetto fondamentale nelle e-bike per bambini.

E dato che anche le e-mountain bike per bambini devono essere adattate in maniera specifica alle loro esigenze, con la woom UP vi offriamo da subito un'e-MTB a misura di bambino.

 

E-trekking bike

Grazie a una ricca dotazione sportiva, le e-trekking bike sono delle vere tuttofare – adatte sia per i pendolari in città che per i globe-trotter nei loro lunghi viaggi. Le caratteristiche delle pedelec da trekking sono...

  • un robusto telaio e ruote stabili,
  • una batteria leggera con tanta carica,
  • dotazione di sicurezza per la circolazione su strada e
  • accessori per il comfort come parafanghi e ampio portapacchi.

Con una dotazione del genere la bici è sicuramente un po' più pesante, ma questa caratteristica è ben compensata da un motore potente. L'e-trekking bike diventa così la vostra compagna sicura e affidabile sui percorsi leggeri, per i tour più lunghi e nel traffico cittadino.

 

City bike elettrica

La mobilità del futuro? Le city bike elettriche stanno avendo un grande successo, e questo è un bene. Per andare al lavoro oppure a scuola, per brevi commissioni in centro o percorsi di media lunghezza in campagna, le city bike elettriche sono il mezzo ideale per fare gli spostamenti di tutti i giorni evitando il traffico. Dato che queste bici si utilizzano prevalentemente nel traffico cittadino, devono avere una dotazione a norma di legge. Qui scoprite quali sono i vari requisiti: https://it.businessinsider.com/la-tua-bicicletta-rispetta-il-codice-della-strada-le-8-cose-da-sapere-per-fare-il-tagliando/

Solitamente, le city bike elettriche hanno anche alcuni extra utili per la guida in città come il portapacchi, il cavalletto e i parafanghi.

Conoscete già questi piccoli e grandi gioielli salvaspazio?

 

E-bike pieghevole

In città, con le e-bike pieghevoli siete sempre sulla corsia di sorpasso! Queste bici flessibili sono piuttosto leggere e facilissime da piegare e riaprire. Così le potete portare con voi senza problemi sui mezzi pubblici o in auto, se ad esempio volete fare una parte del tragitto con l'e-bike.

E-bike compatta

Anche se non le potete piegare, grazie al manubrio regolabile e ai pedali pieghevoli le e-bike compatte sono decisamente salvaspazio e ottime per il vostro appartamento in città e per trasportarle in auto, in autobus o in treno. A differenza delle bici pieghevoli, poi, un vantaggio delle e-bike compatte è la possibilità di regolare l'altezza dell'attacco manubrio e del reggisella in base alla statura del guidatore – divertimento assicurato per tutta la famiglia!

 

Cargo e-bike

Dal punto di vista visivo l'opposto delle e-bike pieghevoli e di quelle compatte, in città sono però davvero molto pratiche: con gli ampi portapacchi e nei cassoni si possono trasportare sia le grandi spese per tutta la famiglia che i passeggeri più piccoli – in alcuni cassoni c'è spazio per tre bambini. State sudando solo al pensiero? Con la variante elettrica non serve: grazie all'assistenza del motore, infatti, con queste bici massicce vi spostate senza problemi anche se dovete trasportare grossi carichi, e arrivate rilassati a destinazione. Insomma, l'alternativa ideale a una seconda auto!

Molte città hanno già riconosciuto questo potenziale e cercano di rendere interessante l'acquisto di cargo e-bike offrendo contributi finanziari, come ad esempio:

http://www.comune.bologna.it/trasporti/servizi/2:1688/7947/
https://www.padovanet.it/informazione/contributi-l%E2%80%99acquisto-di-biciclette-e-cargo-bike-pedalata-assistita

Informatevi sui contributi offerti nel vostro Paese!

 

E-bike da corsa

Ormai quello delle e-bike è un trend inarrestabile, che non si ferma nemmeno davanti al classico segmento delle bici da corsa. Nel 2019 c'è stato un vero e proprio boom, e oggi quasi tutti i produttori più famosi offrono bici da corsa elettriche. Proprio come nei modelli senza motore, l'elemento principale delle e-bike da corsa sono le caratteristiche tipiche di una guida sportiva, con un assetto leggero e aerodinamico.
Malgrado i chili aggiuntivi del motore e della batteria, alcuni produttori sono riusciti a creare degli incredibili pesi piuma di soli 10-16 kg. Molti modelli offrono la possibilità di estrarre l'unità motore/batteria per risparmiare qualche chilo all'occorrenza.

Ma perché montare un motore su biciclette già veloci?

  • Un grosso vantaggio è la possibilità di attivare la trazione elettrica solo quando vi serve: sui rettilinei, quindi, fate lavorare i muscoli delle gambe, mentre nelle salite più ripide utilizzate l'assistenza del motore elettrico per tenere costanti le alte velocità. Così non ci rimette neanche la componente sportiva.
  • A norma di legge, la trazione si deve staccare dopo i 25 km/h. Con molti modelli, comunque, è possibile continuare ad accelerare senza problemi visto che il motore non genera praticamente alcuna resistenza quando si pedala. In questo modo non si compromette la tipica sensazione di guida su una bici da corsa.
  • La versione elettrica garantisce una notevole accelerazione partendo da fermi.

Riepilogando: anche se siete amanti delle bici da corsa rimarrete molto soddisfatti, perché grazie ai vari livelli di assistenza potete reagire con flessibilità ai vari livelli di pendenza presenti sul percorso e allenarvi così in modo più personalizzato ed efficiente. Inoltre, avete una scelta più ampia di percorsi a disposizione e non dovete organizzare le vostre sessioni basandovi innanzitutto sull'itinerario.


E-gravel

"Gravel" in italiano vuol dire ghiaia, per cui già dal nome si intuisce che le e-gravel non sono concepite per l'asfalto liscio. Con gomme larghe dal battistrada aggressivo, un telaio stabile ma al tempo stesso leggero e freni a disco idraulici, queste bici vi garantiscono il massimo del divertimento anche nel bosco e su terreni sterrati. Grazie al motore elettrico, poi, sull'asfalto sono delle autentiche frecce. Alcuni produttori le offrono dotate di una serie di accessori fissi come parafanghi e portapacchi. Così la vostra bici per il tempo libero diventa un'ottimo mezzo per tutti i giorni. Insomma: una vera tuttofare!

Ora avete tutte le informazioni che vi servono per scegliere l'e-bike che fa per voi. Quali sono le vostre avventure "elettriche" preferite?